Il Consulente SAP: Cosa fa e Chi è?

Analizziamo i profili del Consultant SAP

Consulente SAP Il consulente SAP è una delle professioni più richieste nel mercato del lavoro, che si occupa della gestione dell’ampio e complesso software gestionale SAP presente in molte multinazionali e utilizzato da aziende di media e grande dimensione. Quando parliamo di SAP parliamo sia della società tedesca legata al settore degli ERP sia del prodotto che essa stessa commercializza da più di dieci anni; si tratta di un software gestionale/contabile assai complesso. Questo programma serve a organizzare i dati dei diversi settori aziendali:
  • Finance (FI) per Finanza e Contabilità
  • Controlling (CO) per il Controllo di Gestione
  • Material Managment (MM) per la gestione dei materiali/acquisti)
  • Customer Service (CS) per l’assistenza Clienti
  • Sales Destribution (SD) per la gestione delle vendite
  • Production Planning (PP) per la Pianificazione della Produzione
  • Project System (PS) per la gestione Commesse
  • Qualty Mangement (QM) per la gestione della Qualità e tanti altri
  • Human Resources (HR) per la gestione delle Risorse Umane
Generalmente il consulente SAP si rivolge a società ICT specializzate che installano e customizzano il software SAP. Lavora presso le loro aziende clienti, le quali hanno la necessità di utilizzare e personalizzare il software in base alle loro esigenze. Il consulente SAP deve essere in grado di offrire delle soluzioni specifiche ai problemi aziendali connessi all’implementazione e alla gestione del software nei diversi settori. Deve avere un’ottima conoscenza delle caratteristiche tecniche del prodotto che installa e deve anche saper fornire una consulenza efficiente al cliente. In più deve avere buone capacità di:
  • Comunicative e relazionali
  • Negoziazione
  • Team work
  • Problem solving
  • Flessibilità
  • Organizzative ed analitiche
Le figure più richieste sono oltre al consulente SAP, anche il SAP analyst, SAP Project Manager, SAP Architects. Per intraprendere questa carriera professionale è preferibile possedere una laurea in Economia e Ingegneria Gestionale e una buona conoscenza della lingua inglese. Ma la sola laurea non basta. È necessaria una formazione tramite corso SAP che ti forma sui moduli più inclini ai tuoi studi. Infatti, uno dei tratti caratteristici di SAP è la sua modularità. Ti spiego. I sistemi SAP sono organizzati in moduli, cioè in macro-ambiti disgiunti ma al contempo integrati fra loro al 100%. A seconda del tipo di lavoro svolto viene richiesto di saper utilizzare un determinato modulo perché sarebbe complicato (o meglio, impossibile) per una singola persona essere a conoscenza di tutte le funzionalità. Ogni profilo lavora nel suo ambito e ognuno interagisce con specifici moduli. Di fatto, un impiegato contabile non andrà mai a gestire le presenze dei dipendenti, così come un impiegato ufficio acquisti non si occuperà del bilancio o dei centri di costo. Quando si ricerca un corso o un master di formazione in SAP è importantissimo verificarne i contenuti, il numero dei moduli rapportato alle ore e la coerenza/corrispondenza tra i diversi moduli proposti. Scegliere di fare da grande il consulente SAP ti dà l’opportunità di crescere professionalmente. La vetta da scalare richiede sforzo, impegno e tanta voglia di fare.

Il lavoro del consulente SAP

Il consulente SAP (o consulente funzionale SAP) è un esperto nell’implementazione, customizzazione e roll out di soluzioni ERP basate sulla tecnologia SAP. Fornisce consulenza alle imprese che desiderano adottare questa tecnologia e segue i clienti nell’installazione, integrazione e modifica dei sistemi SAP in base alle diverse esigenze di business. SAP è un software per la gestione dei processi aziendali molto complesso, scritto con il linguaggio di programmazione ABAP. Una caratteristica molto importante di SAP è il fatto di essere completamente personalizzabile e modulare: questo significa che è costruito su moduli, cioè su macrocategorie distinte ma integrate tra loro che possono essere customizzate dal SAP Consultant per funzionare correttamente all’interno dei diversi sistemi aziendali. In base a queste analisi, stabilisce le specifiche tecniche e definisce come modificare e adattare il software in base alle richieste del cliente. Il SAP Consultant identifica vantaggi e rischi delle soluzioni proposte per la progettazione del sistema e il loro impatto sull’integrazione con altri sistemi e moduli. Collabora con il team IT per pianificare il rilascio di moduli funzionali e di altri programmi necessari. La vera e propria configurazione dei moduli viene svolta solitamente dal team di sviluppo, composto da programmatori ABAP che intervengono sul codice per la customizzazione del sistema secondo le indicazioni fornite dal consulente.

Cosa fa il consulente funzionale SAP?

Il consulente funzionale SAP esegue quindi diversi test sul software implementato per verificare che i moduli funzionino correttamente (test di integrazione, test di regressione, ecc.) e assiste nella formazione degli utenti finali – ovvero il personale aziendale che dovrà usare SAP per svolgere le proprie mansioni quotidiane. Inoltre, redige documenti tecnici e prepara report e presentazioni del lavoro svolto. Il lavoro del consulente SAP però include anche altri aspetti oltre alla configurazione di SAP: aspetti che hanno a che fare con la relazione con i clienti. Partecipa a incontri e riunioni con analisti IT, Project Manager e con i manager delle aree aziendali interessate dall’implementazione di SAP (ad esempio il direttore della produzione, direttore finanza e controllo, Sales Manager, Supply Chain Manager, ecc.) per definire i dettagli del progetto e individuare insieme la soluzione più adatta per raggiungere l’obiettivo di business desiderato. Collabora con il personale tecnico e informatico dell’azienda e il responsabile IT per organizzare la migrazione dei dati dal sistema precedente al nuovo ERP SAP, fa da tramite tra gli utenti e i programmatori SAP ABAP.

Quali sono gli sbocchi lavorativi per consulenti SAP?

Il consulente SAP lavora per società di consulenza informatica specializzate nell’implementazione di soluzioni SAP per le aziende o come consulente libero professionista. Il lavoro si svolge per lo più presso l’azienda cliente che desidera implementare o aggiornare il software. La professione richiede quindi molte trasferte e orari flessibili per venire incontro alle esigenze di sviluppo del progetto e alle richieste del committente. Le aziende che usano SAP sono multinazionali, aziende di medie e grandi dimensioni di qualsiasi settore (dall’industria alla finanza, dai trasporti al commercio), ma ci sono anche enti pubblici che scelgono SAP per gestire aspetti come la finanza, la logistica, l’assistenza clienti, le risorse umane. SAP, infatti, è leader sul mercato mondiale dei sistemi ERP. Mansioni principali del consulente SAP sono:
  • Fare una analisi funzionale dei requisiti dell’utente
  • Analizzare i processi aziendali
  • Verificare la fattibilità della migrazione a SAP e/o dell’integrazione di nuovi moduli
  • Proporre soluzioni personalizzate basate sulla tecnologia SAP (customizing)
  • Definire obiettivi e tempi del progetto di implementazione
  • Redigere le specifiche tecnico-funzionali
  • Configurare SAP, in collaborazione con il team di programmatori
  • Preparare ed effettuare test sul software
  • Istruire il personale aziendale sull’uso dei moduli nel lavoro quotidiano
  • Gestire la relazione con il cliente
  • Fornire supporto per ogni problematica nel corso del progetto SAP
  • Implementare nuove funzionalità di SAP
  • Occuparsi della manutenzione evolutiva del software

Come diventare consulente SAP?

Ingegneria Gestionale, Economia, Informatica o Ingegneria Informatica, sono le lauree più indicate per diventare consulente funzionale SAP Una certificazione SAP è considerata titolo preferenziale, perché permette di attestare il grado di qualifica e competenza nell’ambiente SAP. La stessa azienda SAP promuove un programma di formazione e aggiornamento (SAP Education) che permette a studenti e professionisti di ottenere certificazioni riconosciute a livello internazionale e subito spendibili sul mondo del lavoro, ma esistono anche enti di formazione e società del settore ICT che organizzano corsi SAP. La formazione del consulente SAP, però, si completa solo on the job, lavorando direttamente ai vari progetti ad esempio come stagista. In questo modo, si può imparare la professione direttamente dagli esperti: si apprendono le caratteristiche e il funzionamento dei principali moduli di SAP, i termini specifici e si acquisisce esperienza nella gestione delle varie fasi di un progetto SAP.

Competenze di un consulente SAP

Le conoscenze e competenze richieste per la posizione di consulente SAP sono:
  • Conoscenza approfondita di SAP
  • Competenza nell’analisi funzionale SAP
  • Competenze trasversali in informatica, economia e gestione d’impresa
  • Doti comunicative e relazionali
  • Capacità di organizzazione e pianificazione
  • Dinamicità, proattività e capacità di problem solving
  • Orientamento al risultato
  • Capacità di lavorare in team
  • Flessibilità e spirito di adattamento
  • Disponibilità a trasferte frequenti, anche all’estero
Le aziende richiedono inoltre una buona conoscenza della lingua inglese, sia scritta che parlata, poiché il SAP Consultant spesso deve lavorare su progetti internazionali, in team formati da persone di diverse nazionalità. Un ulteriore requisito preferenziale è il possesso della patente B, per effettuare in autonomia le trasferte.

Carriera del consulente SAP

L’ingresso nel mondo del lavoro per il consulente SAP inizia solitamente in posizioni junior, ad esempio come analista funzionale junior, in affiancamento a consulenti con esperienza. Molto utile dal punto di vista della carriera è acquisire rapidamente competenze nei moduli più recenti, come SAP HANA. Un consulente SAP esperto può arrivare a ricoprire ruoli senior in tempi relativamente brevi e diventare ad esempio SAP Project Manager o Senior SAP Consultant. Chi invece possiede un background più tecnico può crescere professionalmente approfondendo le proprie competenze in programmazione ABAP e in networking, per trovare lavoro come programmatore SAP o sistemista SAP. Si tratta di figure molto richieste, in grado di occuparsi dell’installazione, configurazione e manutenzione di sistemi SAP ERP anche da un punto di vista strettamente tecnico. Infine, si possono utilizzare le proprie conoscenze per diventare docente di corsi SAP o per lavorare come consulente SAP libero professionista.

Consulente SAP Buoni motivi per lavorare come consulente SAP

Diventare SAP Consultant è la scelta giusta per le persone che hanno interesse per l’innovazione dei processi di business e sono appassionati di IT. Lavorare come consulente SAP, infatti, significa partecipare a progetti complessi e sfidanti e aiutare le aziende a diventare più competitive, progettando e implementando soluzioni all’avanguardia basate sulla tecnologia SAPLa professione del consulente funzionale SAP è altamente specializzata e molto richiesta dal mondo del lavoro: le competenze in ambito SAP permettono di trovare lavoro e fare carriera rapidamente, anche all’estero, e garantiscono uno stipendio di ottimo livello.

Quanto guadagna un consulente SAP

Tra le retribuzioni più basse troviamo quelle di figure entry-level con poca esperienza come il consulente SAP Junior, mentre profili con maggiore esperienza come il consulente SAP Senior godono di retribuzioni più elevate. Un consulente SAP junior (con meno di 3 anni di esperienza lavorativa) può aspettarsi uno stipendio medio complessivo di circa 26.500 € lordi all’anno. Un consulente SAP a metà carriera, con 4-9 anni di esperienza, può avere uno stipendio medio di circa 34.200 €, mentre un consulente SAP senior con 10-20 anni di esperienza guadagna in media 51.000 €. Un consulente SAP a fine carriera con più di 20 anni di esperienza si può attendere una retribuzione media complessiva di 65.400 €.
Torna su