estensione e-DAS per benzina e gasolio

Novità sull’e-DAS per i carburanti agricoli

Cosa c’è da sapere sull’estensione e-DAS per benzina e gasolio?

L’ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli), sta predisponendo una modifica al DM prot. n. 138764/2020 che prevede l’estensione dell’utilizzo dell’e-DAS anche relativamente alla Benzina e Gasolio usati come carburante per azionamento di macchinari agricoli.

NORMATIVA VIGENTE

L’art. 5 comma 3, del decreto 14 Dicembre 2001 n. 454, attualmente regola questi trasferimenti tra gli operatori che dispongono di un libretto di controllo, rilasciato dal Comune a cui appartengono; dove sono indicati i quantitativi di carburante agricolo assegnato e le quantità ritirate

Gli operatori dispongono di un libretto di controllo, rilasciato dal Comune a cui appartengono, dove sono indicati i quantitativi di carburante agricolo assegnato e le quantità ritirate.

Eventuali variazioni dei dati dichiarati per l’assegnazione, sono oggetto di apposita comunicazione integrativa per i conseguenti adempimenti.

OBBLIGO

Le modifiche alla normativa vigente:

– Presentazione dell’e-DAS per la Benzina ed il Gasolio per uso agricolo, da parte degli speditori (a decorrere da 60 giorni a quello di pubblicazione del provvedimento di modifica);

– Emissione dell’e-DAS per i depositi, che detengono Benzina e Gasolio Agricolo;

– Revoca autorizzazioni, di eventuali depositi contabili di Benzina e Gasolio Agricolo;

– Aggiornamento dell’autorizzazione ad emettere l’e-DAS, per i depositi che già presentano il documento per i carburanti utilizzati per carburazione;

VANTAGGI

I benefici per l’utilizzatore finale:

– Semplificazione delle procedure per gli operatori, con riduzione di DAS cartacei;

– Assolvimento automatico, dell’obbligo di acquisire la licenza fiscale del deposito commerciale destinatario;

– Conservazione automatica degli e-DAS emessi, nel sistema elettronico;

– Estensione di utilizzo dell’e-DAS per altri prodotti, escluso GPL;

– Interpolarità con i comuni, per la gestione dei libretti UMA;

– Nessun aumento dei costi;

– Monitoraggio della quantità di prodotto assegnato;

– ALERT digitale per l’utilizzatore in caso di superamento della soglia autorizzata;

Vi terremo aggiornati, sull’evoluzioni delle modifiche previste dall’ADM e vi ricordiamo la nostra soluzione K-eDas che consente il monitoraggio puntale di tutte le operazioni di presa in carico e spedizione della merce; in conformità con la normativa vigente.

Torna su